Usiamo proprie e di terze parti di utilizzare cookie analisi e la misurazione del nostro sito web per migliorare i nostri servizi e per mostrare la pubblicità, attraverso l'analisi sulle abitudini di navigazione. Se si continua a navigare, abbiamo considerare di accettare l'uso aggiuntivo. È possibile modificare le impostazioni o ottenere maggiori informazioni  qui.

#BeAnartist
“BE ANARTIST” è il nostro modo di dire “ribellati attraverso l'arte”. Una campagna surrealista che rimanda alle icone del cinema e dell'arte. Icone che ci ispirano, esempi per noi tutti, ai quali intendiamo rendere omaggio.
Cos'è un Anartista?

Gente che crede che gli standard non sono necessari, che gli stereotipi AVVELENANO la creatività, e che bisogna LOTTARE per trovare i propri mezzi di espressione attraverso il potere del pensiero critico e l’innegabile impulso a cambiare e rivendicare le proprie ANIME.

Manifesto Anartista

Tutti siamo tenuti a creare. Abbiamo un compito cruciale da svolgere, essenziale per la nostra redenzione. Un individuo può affermarsi nella sua compiutezza solo in uno stato di euforia, di completa e assoluta liberazione da un mondo in mano ai conformisti. Persone che percorrono strade battute e distruggono il potere dell'individuo. Non più regole. Non più frontiere. Noi Anartisti siam fedeli a noi stessi, forgiamo i nostri destini attraverso la pura creatività, la gioia e la follia.

L'Anartismo è un'espressione senza paura, senza "se", "e" o "ma". È l'uso di tutti gli strumenti rifiutati dall’establishment. È voltare le spalle al cosiddetto "senso della modestia", perché impone regole insensate. È l'abolizione degli standard creativi che confondono i conformisti. È ogni singolo oggetto, sensazione e frammento di tenebra che può essere usato come arma nella lotta per l'Anartismo. È l'abolizione della logica. È vivere nell’ora. È l’innegabile fiducia che si prova quando si crea un'idea. È un atto di fede che salta elegante e impavido da un territorio noto a un mondo tutto da fare; il suono penetrante di una melodia che rimbomba come uno sparo, un grido di aiuto.
È il rispetto per tutte le individualità nella follia momentanea dei sentimenti, seri o temibili, timidi o appassionati, vigorosi, risoluti ed entusiasti. Strappa alla società gli ausili che la mantengono sedata. È lo sgorgare di pensiero critico e originale in una cascata luminosa, da cui si ricava piacere e un'identità. È sentirsi a proprio agio nel disagio del giudizio, nella differenziazione, e negli atti di follia. Libertà: Anartismo, Anartismo, Anartismo. Un grido primordiale di colore abbagliante, un incontro di tutti gli opposti e delle contraddizioni, di tutti gli sbagli, di tutte le incoerenze: SEMPLICEMENTE VITA.
Decalogo dell’Anartista

L'Anartismo è un atteggiamento. Ecco perché abbiamo elaborato un decalogo di 11 comandamenti, basato sul manifesto Anartista che descrive l’idea che l'Anartista ha della vita.

  • Prossimamente...
  • [#7 - L’Anartista ama anche il sesso]
  • [#8 - L’Anartista trasgredisce i mezzi di comunicazione]
  • [#9 - L’Anartista grida e lotta per le sue idee]
  • [#10 - L’Anartista no perde troppo tempo con la política]
  • [#11 - L’Anartista ha i suoi propri dei]

L'ANARTISMO è un atteggiamento, un punto di vista, un certo modo di vedere e comprendere il mondo. Non ha inizio né fine. Non è uno stato passeggero. Ecco perché BE ANARTIST di Etnia Barcelona è una campagna vivente che si svilupperà oltre questo LookBook, con altre immagini e altri contenuti.

Continuerá...